Dicembre 31, 2019 Filippo Angeloni

Gestione attiva vs gestione passiva tutta la verità

Prima di iniziare con la lettura sappi che non infierirò sui fondi a gestione attiva, facendoti vedere prove di come performano male i fondi rispetto agli ETF, sarebbe fin troppo facile per me e sarebbe come sparare sulla croce rossa.

Bene iniziamo…

Nel corso degli ultimi 10/20 anni la gestione passiva ha visto crescere il suo “appeal” ed il suo peso in portafogli finanziari in maniera significativa a discapito di prodotti a gestione attiva.

Risultati immagini per etf vs active fund

Si può quindi affermare che la gestione passiva stia andando a cannibalizzare la gestione attiva, ed aggiungerei… giustamente ed anche finalmente.

Come sostiene Tony Robbins…

Risultati immagini per tony robbins la più grande truffa

La truffa più ingegnosa dell’ultimo secolo è stata difatto (dopo il debito/denaro creato dal nulla) l’illudere gli investitori (ed i “poveri” clienti bancari) di poter creare “alpha” in maniera costante tramite l’investimento in fondi a gestione attiva, facendogli pagare a caro prezzo questo sogno.

N.B. Tony sta conducendo una guerra contro questa truffa e crimine finanziario, e da lui in USA il costo medio dei fondi è del 1-1.5%, da noi in Italia talvolta sopra il 3%

Cosa vuol dire creare alpha? vuol dire riuscire a sovraperformare un indice (benchmark) di riferimento. Creare alpha è sinonimo di battere il mercato.

Cosa vuol dire battere il mercato?

gestione attiva vs gestione passiva

Prendiamo a riferimento questo fondo…

In questo caso (immagine in alto) battere il mercato vuol dire che la linea blu (la performance del fondo) deve essere più in alto della linea rossa che è il benchmark. (e qui effettivamente sembra essere cosi, il gestore è riuscito a creare alpha… se la nostra analisi finisce qui….)

E’ probabile che non hai ancora chiaro cosa vuol dire battere il mercato..

Te lo spiego in altre parole con un altro esempio…

se il mercato azionario italiano ftse Mib realizza in un anno un +10%, per creare alpha un fondo a gestione attiva dovrebbe performare più del 10%, magari dovrebbe fare un +12%.

l’indice azionario italiano ftse mib ricomprende tutte le società di una determinata categoria. Sono 40 le aziende in questo momento

gestione attiva vs gestione passiva

Quindi l’indice avrà al suo interno tutte e 40 le società in una determinata proporzione in base alla loro capitalizzazione.

In un fondo a gestione attiva vi è un gestore che seleziona in quali titoli investire ed in che proporzione.

Perchè fa questo? perche per fare meglio del mercato devi per forza cambiare la composizione di ciò che è nel tuo portafoglio, se lasci invariate le 40 aziende in questo caso con il loro peso, andrai a fare quanto realizza l’indice e semplificando è questo quello che fa un ETF.

Quindi proprio per riuscire a battere l’indice che è ripeto comprensivo di tutti i titoli, un fondo a gestione attiva deve andare a selezionare solo alcuni titoli con diversi pesi in portafoglio, e deve cercare di comprare e vendere nel giusto momento.

l’obiettivo di prodotti a gestione attiva è quello di sovraperformare ( su base risk/adjusted ) un determinato indice sottostante.

Se torniamo all’esempio precedente….in realtà pur non essendo una “schifezza” come fondo, (credetemi che è il meno peggio voglio essere clemente, sarebbe troppo facile distruggere i fondi a gestione attiva) il benchmark più adatto sarebbe un altro, rispetto a quello dell’immagine precedente.

gestione attiva vs gestione passiva

Ed infatti se andiamo a compararlo con il giusto benchmark, quel fondo ha fatto poco meglio del mercato.. Ha chiuso quasi in parità…

Ripeto questo non è malvagio come fondo anche se è piuttosto recente….

il 99% dei fondi a gestione attiva non batte il mercato… semmai fa peggio del mercato o al limite chiude in pareggio.

Che cos’è successo….che banche, case di gestione fondi, mass media a libro paga, hanno fatto credere a tutti che l’investimento in fondi a gestione attiva era sempre la via migliore e solitamente anche l’unica via possibile per investire… d’altro canto perchè accontentarsi… vorresti essere l’unico scemo a non battere il mercato?

“investi con noi con prodotti a gestione attiva, che battiamo il mercato :D, non ti dico neanche quanto costa, tanto che ce ne frega… noi battiamo il mercato.”

gestione attiva vs gestione passiva

Si certo come no 😀

tutto questa falsa illusione ovviamente si paga in commissioni… e pure in maniera molto molto salata.

Vi sono commissioni solitamente anche nascoste al limite della truffa. Senza citare nessuno ci sono fondi con commissione di performance, dove vai a pagare se il rendimento del fondo azionario batte il rendimento a 3 mesi del cash.

Come dire se in 500 metri con una ferrari batti una panda allora sei tenuto a pagare… certo che paghi è scontato.

Per non parlare poi di fee di entrata uscita switch ecc ecc.

gestione attiva vs gestione passiva

Questo è solo un esempio per farsi un idea sui costi e credimi che anche qui sono stato molto ma molto clemente… Sono troppo buono oggi…

Per di più gran parte dei fondi chiudono battente e riaprono con un altro nome per cancellare un pessimo track record (quindi gli etf sono meglio del 99% dei fondi che resistono)

Per farti un idea questi sono gli impatti che le commissioni possono avere nel tuo investimento…

gestione attiva vs gestione passiva

Se investi con una zavorra (commissione) di 1.5% dopo 30 anni perdi 125.000 dollari per strada in confronto a chi ha investito con una fee del 0.5%.

e stiamo solo parlando di una casistica americana perche in italia il ter di portafoglio non è chiaramento del 1.5% ma del 3% ed oltre. Quindi anche in questo caso sono stato super buono. Non voglio neanche dirti quanti soldi avresti lasciato per strada con una fee del 3%.

Prova a dare un’occhiata a questo grafico…

Il bello è che il 99% dei fondi a gestione attiva non batte il mercato anzi molte volte fanno peggio di prodotti a gestione passiva.

Quindi si paga per fare di peggio.

Inoltre molti fondi a gestione attiva chiudono i battenti e riaprono con altro nome per azzerare il track record consultabile dall’investitore su morningstar ed altri siti. Ti sembra corretto come comportamento?

Tra i miei clienti salvati da questa follia macabra, in media il TER del loro portafoglio ( il ter è il costo di portafoglio) era del 3% circa se non più.

Adesso con la mifid II le banche sono costrette a mandare riepiloghi sui costi.

gestione attiva vs gestione passiva

Per clienti con 1 milione di euro, vuol dire regalare 30.000 euro annui minimo (tutti gli anni sia se il mercato va bene sia se va male il mercato) a banche e gestori.

Vuol dire investire con una zavorra.

Ci tengo a complimentarmi sul serio con chi è riuscito ad ideare questa truffa, tanto di cappello. Non avrei saputo fare di meglio neanche in anni ed anni di pianificazione.

Sul serio mi complimento con ciò che sono riusciti a creare, la più grande truffa dei nostri tempi…. a chi è bravo a truffare (legalmente) gle ne va dato merito.

Quindi ripeto tanto di cappello a chiunque sia riuscito per anni a far credere queste “cazzate” ad ignari investitori.

Eh filippo ma questo fondo sta facendo meglio del relativo etf,

gestione attiva vs gestione passiva

si ci sono eccezioni chiaramente…

ma il fatto è che lo sai solo dopo se il fondo farà bene o male.

Non è detto poi che fondi a gestione attiva che hanno performato bene in passato lo facciano anche in futuro. Anzi solitamente vi è il ritorno alla media (regression to the mean in gergo), e tutti i fondi che hanno performato bene tornano a performare male. Perdono tutti i loro gain.

lo sai che ti stai esponendo ad una doppia scommessa? se investi in fondi a gestione attiva?

stai scommettendo che il mercato salirà e che il gestore riuscirà a fare bene o al limite a realizzare lo stesso rendimento del mercato.. io la chiamo una doppia scommessa.

Quindi Filippo mi stai dicendo che i prodotti a gestione passiva sono sempre sempre meglio dei prodotti a gestione attiva?

intanto….

l’obiettivo dei prodotti a gestione passiva è replicare più fedelmente possibile ( con il minor tracking error possibile ) l’indice sottostante. L’etf non deve fare di più o di meno del mercato deve fare esattamente uguale al mercato.

Non tutte le asset class sono uguali, per il 90% e passa di loro la miglior soluzione per un investitore è utilizzare un prodotto passivo ( ETF ma non solo) per investire in una determinata asset class tramite una mera replica a costi irrisori. (o replica sintetica o replica fisica)

Per quanto riguarda i mercati efficienti, più liquidi e più battuti dai traders non ha alcun senso investire tramite prodotti a gestione attiva, se siete delle persone consapevoli e sane di mente, a meno che non si vogliano donare soldi a banche o gestori.

In realtà consiglio di investire quasi esclusivamente in prodotti a gestione passiva anche per mercati meno liquidi… ma per onestà intellettuale dico che…

Altre asset class sono investibili in modo efficiente quasi esclusivamente attraverso prodotti a gestione attiva.

Di quali mercati stiamo parlando Filippo?

di mercati di nicchia, mercati poco battuti o poco coperti dall’analisi degli analisti, come magari le small cap di un singolo paese emergente o le small cap degli emergenti, li…i fondi a gestione attiva potrebbero riuscire a creare valore.

Dico potrebbero perchè comunque le possibilità che riescano nel loro intento sono molto basse e si rimane sempre a giocare una doppia scommessa.

oltre all’azionario poco battuto, anche l’obbligazionario (poco battuto) potrebbe essere un terreno almeno “giocabile” per i fondi a gestione attiva.

Tutto il resto è truffa.

Anzi è un crimine finanziario… Consob dovrebbe adoperarsi per fermare questo scempio…

Dobbiamo però stare attenti agli ETF poco liquidi soprattutto in giornate di forti ribasso o panico nei mercati, venerdi 12 marzo 2020 in piena emergenza coronavirus molti book di piccoli etf si sono completamente svuotati. Quindi è vero che gli ETF sono al 99% meglio dei fondi però attenzione alla liquidità. Gli etf short da sempre poco liquidi invece tendono ad avere liquidità nelle giornate di forte ribasso.

P.S. se andate dai vostri bancari vi sentirete dire frasi simili:

1)eh ma se il mercato scende poi con l’etf sei spacciato, con la gestione attiva riesci a salvare qualcosina.

2) i fondi attivi sono sempre meglio degli etf, gli etf non vanno bene

3)vuoi investire in etf ? ok facciamo una gestione patrimoniale.. [State molto molto attenti qui perche vi caricano costi fino al 2% e quindi alla fine dei giochi non conviene più di tanto.]

, , ,

Filippo Angeloni

Filippo Angeloni è investitore, ed imprenditore. Ceo di Filippoangeloni.com e co-fondatore di Koinsquare. E' abilitato alla consulenza finanziaria, certificato OCF (iscritto nell’apposito albo). Possiede un master di I° livello in internazionalizzazione d’impresa e una laurea specialistica ottenuta con il massimo dei voti in Business Administration (università di Bologna – sede Forlì) Da sempre appassionato di finanza personale, crescita personale ed innovazioni dirompenti. Ogni settimana condivide la sua esperienza sul canale YouTube “Filippo Angeloni”, che con oltre 1.600.000 di visualizzazioni, è tra i canali di Finanza Personale più seguiti in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *