Startup Unicorno: quali sono le società del futuro?

Che cosa sono le startup unicorno? Quali sono le società che scriveranno la storia del prossimo decennio?
startup unicorno

Le startup unicorno sono società private non quotate in borsa che valgono più di 1 miliardo di dollari.

Perché è bene conoscerle?

In passato Google e Facebook erano delle startup unicorno e guarda che traguardi hanno raggiunto oggi.

Alphabet (Google) capitalizza quasi 2000 miliardi di dollari e Meta (Facebook) vale circa 1000 miliardi di dollari.

Noi da bravi investitori non vogliamo farci sfuggire le migliori opportunità di mercato. Approfondiamo le startup unicorno scoprendo quali sono le migliori.

Quali sono le migliori startup unicorno?

Il mondo presenta ben 865 startup unicorno per un controvalore totale di 2800 miliardi di dollari.

Il termine è stato coniato da Aileen Lee, fondatrice di Cowboy Ventures, nel 2013.

All’epoca esistevano solo 39 startup unicorno.

Solo lo 0,07% delle società di software consumer ed enterprise sostenute da venture capital aveva un valore superiore ad 1 miliardo di dollari.

Per esigenza sono state introdotte due nuove parole per descrivere unicorni ancora più grandi:

  • decacorn, startup maggiore di 10 miliardi;
  • hectacorn, startup maggiore di 100 miliardi.

Grazie ai dati pubblicati da CBinsight possiamo visionare le migliori startup unicorno non ancora quotate sui mercati finanziari.

Le società private che ritengo di maggior rilievo e che ci interessano dal lato economico-finanziario e dal lato criptovalute sono le seguenti.

Bytedance

  • valutazione: $ 140 miliardi
  • paese: Cina
  • settore: fintech

Bytedance è una società informatica cinese fondata nel 2012. Nota per essere la sviluppatrice di TikTok.

Il salto di qualità lo ha fatto nel 2017 con l’acquisizione di Flipagram e Musical.ly.

SpaceX

  • valutazione: $ 100,3 miliardi
  • paese: USA
  • settore: aereospaziale

SpaceX è la società statunitense di Elon Musk, CEO anche di Tesla.

Fondata nel 2002, ha l’obiettivo di diminuire i costi per viaggiare nello spazio e ha come sogno la “conquista” di Marte.

Stripe

  • valutazione: $ 95 miliardi
  • paese: USA
  • settore: fintech

Stripe è una società statunitense che ha creato un software per il pagamento online di aziende e privati.

New Digital Finance, la nostra società, usufruisce anche dei servizi di Stripe come metodo di pagamento per i suoi clienti.

Klarna

  • valutazione: $ 45,6 miliardi
  • paese: Svezia
  • settore: fintech

Klarna è la più grande startup unicorno in Europa.

Famosa per essere riuscita dal 2004, anno di fondazione, a stringere fiorenti partnership per esempio con Nexi, Gimme5 e Moneymour.

Canva

  • valutazione: $ 40 miliardi
  • paese: Australia
  • settore: fintech

Canva è una società che ha creato un software di progettazione grafica, usato in alternativa a Photoshop di Adobe.

Per tua curiosità le nostre immagini di copertina degli articoli, e non solo, vengono progettate grazie ai suoi applicativi.

FTX

  • valutazione: $ 25 miliardi
  • paese: Bahamas (prima di settembre Cina)
  • settore: criptovalute

FTX è un exchange per la compravendita di cypto e non solo.

Abbiamo già parlato sul nostro blog di FTT. Il suo token è caratterizzato da un sistema di buy back and burn e capitalizza più di 7 miliardi.

Digital Currency Group

  • valutazione: $ 10 miliardi
  • paese: USA
  • settore: criptovalute

Digital Currency Group è una venture capital che ha tra le sue consociate Grayscale.

Quest’ultima è quotata in borsa e famosa per i suo i frequenti acquisti di Bitcoin in portafoglio.

Nel 2016 ha acquisito anche CoinDesk, sito specializzato in crypto, per 500/600 milioni di dollari.

Come sono distribuite a livello globale?

startup unicorno

La distribuzione geografica e settoriale non è molto diversificata.

La maggior parte delle startup unicorno sono così distribuite:

  • 342 in USA;
  • 165 in Cina;
  • 45 in India;
  • 33 in Inghilterra.

A livello settoriale sono suddivise in:

  • 173 in fintech;
  • 150 in internet e software;
  • 93 in e-commerce;
  • 71 in intelligenza artificiale;
  • 50 in health.

Ovviamente tra le società fintech sono comprese anche le startup che si occupano di criptovalute, come quelle citate in precedenza, e di pagamenti digitali, tipo Revolut e N26.

Quali startup unicorno si sono quotate in borsa?

È giusto guardare al futuro ma a volte bisogna anche voltarsi indietro e studiare i casi passati.

Valutiamo le ex-startup unicorno del 2021 che sono state al centro di attenzioni sui mercati finanziari.

Didi Global

Didi è una società cinese di trasporti che si configura come la rivale asiatica di Uber.

È stata quotata il 30 giugno 2021 sul NYSE per un valore di 67,5 miliardi di dollari.

Tra i maggiori azionisti troviamo SoftBank, Uber (“se non puoi combatterli unisciti a loro”) e Tencent.

Coinbase

Coinbase è uno dei maggiori exchange di crypto sul panorama mondiale.

È stato quotato il 16 aprile 2021 sul Nasdaq per un valore di 85,8 miliardi di dollari.

Robinhood

Robinhood è una società finanziaria americana online per investitori retail.

È stata quotata il 30 luglio 2021 per un valore di 35 miliardi di dollari.

Queste 3 società sono state tutte trattate nella nostra newsletter settimanale. Non perderti l’occasione di rimanere al passo con le notizie più importanti sui mercati finanziari, iscriviti subito.

Come vengono quotate in borsa?

Per essere quotate hanno utilizzato l’Initial Pubblic Offering (IPO)

L’IPO è un’offerta pubblica di acquisto che serve a permettere ad una società di quotarsi per la prima volta sul mercato.

Per gli investitori retail queste quotazioni sono sempre una scommessa.

Infatti delle 3 società citate in precedenza nessuna è in positivo dal suo lancio.

Questo non vuol dire che sono investimenti sbagliati, anzi, ma che bisogna fare maggiore attenzione e avere pazienza.

C’è la possibilità inoltre che non verranno mai quotate in borsa, sia perché non ne hanno necessità sia perché potrebbero essere acquisite da una società già presente sul mercato.

In questo ultimo caso è utile seguire quest’ultima per sfruttare eventuali variazioni di prezzo.

Un esempio di questo tipo di società è Google Venture (GV)

GV è la società indipendente di venture capital di Alphabet.

È stata fondata nel 2012 e ha già un totale attivo di 5 miliardi per un totale di 300 società attive, 48 IPO e 160 fusioni/acquisizioni.

Investe in molteplici settori quali business to consumer, tecnologia, informatica, scienza, salute e molti altri.

È interessante capire quali investimenti e quali operazioni stanno facendo società di tale entità.

Sapere che dietro startup unicorno ci sono queste “venture” è sempre una buona base di partenza.

Non ti resta che informarti sulle prossime IPO del 2022, valutarle con molta attenzione e scoprire se ci saranno società che faranno la storia del prossimo decennio.

Condividi:

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Altri articoli

Contattaci se hai bisogno di aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi informazioni

Il corso che stai cercando attualmente non è disponibile.
Compila il form per ricevere informazioni in anteprima e scoprire le offerte a te riservate

Ricevi informazioni

Il corso che stai cercando attualmente non è disponibile.
Compila il form per ricevere informazioni in anteprima e scoprire le offerte a te riservate