ETF Terre Rare: come investire nei materiali innovativi

Il miglior ETF sulle terre rare per investire nei materiali innovativi del sottosuolo come litio, grafite, cobalto e terre rare
etf terre rare

Bentornato nella rubrica sui megatrend, oggi andiamo a parlare dell’ETF sulle terre rare.

I materiali innovativi rappresentano una componente fondamentale dei cambiamenti generati dalla quarta rivoluzione industriale.

Da un punto di vista storico le innovazioni nel campo dei materiali hanno portato a grandi trasformazioni come dimostrato dai nomi attribuiti alle varie epoche storiche: età della pietra, età del bronzo, età del ferro.

Il XXI secolo potrebbe dare inizio ad una nuova era chiamata “età delle terre rare”.

Cosa sono le terre rare?

La IUPAC, l’organismo internazionale della chimica, definisce terre rare, in inglese Rare Earth Elements (REE), il gruppo di 17 elementi costituiti da scandio, ittrio, lantanio e da tutti gli elementi che costituiscono la famiglia dei lantanidi.

Questi elementi sono stati scoperti recentemente, il primo nel 1782 in Svezia e il resto nei due secoli successivi.

La loro rarità non sta nel fatto che sono introvabili, vista la loro presenza nella crosta terrestre, ma perché sono sparsi in tutto il mondo.

Non essendoci quindi giacimenti abbastanza grandi, la loro estrazione risulta complicata, costosa e inquinante.

Il maggior produttore di terre rare è la Cina principalmente nell’area di Baotou e di Xiangu.

Quali altri metalli innovativi esistono?

Le terre rare non sono gli unici materiali innovativi, per la transizione energetica e lo sviluppo tecnologico nei prossimi decenni saranno richiesti fino a 3 miliardi di tonnellate di materiali tra cui litio, cobalto, nichel, copper,…

Per esempio “un tipico pacco batterie per veicoli elettrici ha bisogno di circa 8kg di litio, 35kg di nichel, 20kg di manganese e 14kg di cobalto, mentre le stazioni di ricarica richiedono notevoli quantità di rame”.

Passando all’energia verde, “i pannelli solari utilizzano grandi quantità di rame, silicio, argento e zinco, mentre le turbine eoliche richiedono minerale di ferro, rame e alluminio”.

Tali esigenze potrebbero far salire la domanda e i prezzi dei metalli per molti anni come vedi in foto.

etf terre rare
Crescita della domanda dei materiali (Fonte: International Monetary Fund)

Il principale rischio è legato al fattore geopolitico visto la concentrazione dei materiali come litio, cobalto, grafite in pochi paesi.

Cina, Australia, Congo, Indonesia, Russia e Sud Africa hanno il monopolio sulle terre rare e sui materiali tecnologici quindi bisogna valutare i rischi derivanti da questo aspetto cruciale.

etf terre rare
Distribuzione geografica dei materiali (Fonte: International Monetary Fund)

A cosa servono le terre rare e i materiali innovativi?

I materiali innovativi saranno fondamentali in moltissimi ambiti:

  • produzione, conservazione e distribuzione dell’energia;
  • filtraggio dell’acqua;
  • elettrodomestici di consumo;
  • mobilità con veicoli elettrici e droni;
  • dispositivi mobili come smartphone, visori e smartwatch;
  • connettività con internet ad alta velocità e circuiti integrati.

Una delle problematiche risiede nell’estrazione sostenibile ed ecologica che attualmente risulta molto difficile. Le componenti di questi materiali dovrebbero produrre un basso livello di tossicità per minimizzare le conseguenza negative sul territorio.

Un aumento dei finanziamenti sarà possibile se le società minatrici coinvolte migliorassero i loro punteggi ESG così da permettere un’affluenza maggiore da parte degli investitori.

Un’altra panoramica di utilizzo dei materiali innovativi ci viene data da VanEck:

ETF sulle Terre Rare

Su borsa italiana è presente un unico ETF sulle terre rare, parlo di VanEck Vectors Rare Earth and Strategic Metals UCITS ETF Acc USD (REMX).

Le società al suo interno, anche se molto giovani, hanno già scontato buone prospettive di crescita future quindi bisogna stare attenti ad investire in questo ETF sulle terre rare.

Una buona soluzione potrebbe essere quella di entrare in modo scaglionato nel megatrend attraverso un PAC.

VanEck Vectors Rare Earth and Strategic Metals UCITS ETF Acc USD (REMX)

L’ETF sulle terre rare e sui metalli strategici replica il MVIS Global Rare Earth/Strategic Metals Index che investe nella società più grandi e più liquide in questo settore, offrendo circa il 90% di copertura del mercato.

Le società al suo interno devono avere almeno una capitalizzazione pari a 150 milioni di dollari e il 50% dei ricavi generato dai metalli innovativi.

Dal sito ufficiale si evince:

“Nell’elenco dei metalli/minerali minori figurano afnio, antimonio, arsenico, berillio, bismuto, cadmio, cobalto, cromo, gallio, germanio, indio, litio, magnesio, manganese, molibdeno, niobio (o columbio), renio, selenio, stronzio, tallio, tantalio, tellurio, titanio, tungsteno, vanadio, zircone e zirconio.

Nell’elenco dei metalli/minerali delle terre rare figurano cerio, disprosio, erbio, europio, gadolinio, itterbio, ittrio, lantanio, lutezio, neodimio, olmio, praseodimio, promezio, samario, scandio, terbio e tulio”.

Il paniere viene ribilanciamento trimestralmente.

I 4 paesi più grandi sono:

  • 45,15% Australia
  • 27,45% Cina
  • 7,64% Stati Uniti
  • 6,48% Canada

Informazioni chiave:

  • dimensione del fondo – 73 milioni
  • replicazione – fisica (replica totale)
  • data di quotazione – 24/09/2021
  • utilizzo dei proventi – accumulazione
  • TER – 0,59% annuo
  • numero titoli – 20
  • P/E – 13,68

Le posizioni in portafoglio sono:

etf terre rare

Il grafico dell’ETF, visto che ha solo 4 mesi di vita (+5% dal lancio), non è molto significativo.

Ha valore invece il grafico sullindice che è attivo dal 2007.

Dopo la bolla del 2011, il settore estrattivo dei materiali negli ultimi 2 anni ha cominciato a riprendersi in maniera marcata e difficilmente si ripeterà quanto accaduto in passato.

Andamento del valore delle terre rare e dei materiali strategici dal 2007 al 2022

La distribuzione settoriale non è presente in quanto tutte le società investono nei metalli. I materiali più rappresentativi sono il le terre rare e il litio.

Ho già trattato gli ETF sul litio senza trovare un vero fondo che investisse direttamente in questo settore e optando come alternativa agli ETF sulle batterie. Posso affermare che un buon sostituto agli ETF citati in quell’articolo è appunto l’ETF di VanEck che ha almeno una decina di società operanti nel litio.

Se ti è piaciuto l’argomento recupera anche come investire nel grafene.

Considerazioni finali

L’ETF sulle terre rare è un’ottima opportunità di investimento in ottica di lungo termine.

Come detto precedentemente la soluzione più opportuna in questi mercati di nicchia è optare per un piano di accumulo che permetta un’esposizione graduale.

Bisogna fare però delle considerazioni:

  • è stato emesso sul mercato recentemente anche se l’indice sottostante permette di mostrare una performance storica di quindici anni;
  • il settore è rischioso per questioni ambientali e geopolitiche;
  • il paniere ha un numero ridotto di azioni che però coprono la quasi totalità del mercato.

Se l’estrazione, come abbiamo visto nei paragrafi precedenti, è discretamente diversificata su più continenti quali Australia, Cina e Congo, la lavorazione avviene prevalentemente in Cina.

Sarà cruciale capire i movimenti futuri del continente asiatico per capire come vorrà utilizzare tali materiali e a chi/cosa destinarli. Guasti o interruzioni istituzionali, regolamenti o politiche potrebbero complicare la crescita dell’offerta.

È altrettanto vero che l’unico ETF sulle terre rare è quello di VanEck quindi non ci sono molte alternative di mercato se si vuole investire in questo settore, in alternativa si può optare per azioni singole che come sai sono molto più rischiose.

Avrai capito come numerosi settori indispensabili per il futuro come le auto elettriche o i semiconduttori sono in balia dei materiali del sottosuolo. Un aumento della domanda è garantito, capire quanto tempo ci vorrà e come il mercato reagirà però non ci è ancora dato saperlo.

Un unico ETF però non basta a fare di te un investitore consapevole.

Se vuoi che gli ETF non abbiano più segreti ti consiglio Aikido Finanziario, il corso di punta di Filippo Angeloni sugli ETF.

23 ore di lezioni 100% replicabili, ma non solo.. scopri di più cliccando qui.

Condividi:

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Altri articoli

Contattaci se hai bisogno di aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Impronta digitale 250D C88F 67D0 53DA 3EB7 3E51 BC44 B5AA 2D36 9162

 

url –> https://www.filippoangeloni.com/public_key.gpg

 

—–BEGIN PGP PUBLIC KEY BLOCK—–

xsFNBGJtDkMBEADw+w6eMmMqM4ee2msrLNNhQvXaUO9jAZYixKUwryreRJPISxLy
cyYrDFtZ9Oywu8aIzyFQm3mQYp+m78z+X0oGWFVjGGsKbTf15aZvBbjaRouUvHJh
uAKIn2+t/F5xmEtQrlX/6ovQexqc/GogcRPY9XZ93P5rltkGPiXlagLR0+5b6Kux
1ukBHSZbKxmpt7ezoQH4haN/UYIq2n9h3VR+qFz9W90pqDfCnI7Tr773oLYg1eYN
8p9GvXTiHt5N3PXJnCCAGa3ECeY6r1SFHmH4H5bksw14omDJD7asTabKOkUgdQuy
B6LRX2RMzQINrC1R4rnLwZMVEoDg0O0idQXCjgIk6ky1zyjTBU4XBDZZ8mBZGlJT
xAzEEDpq0aXNHmjZ51fu30K3tXNkmyurpLFiAyehyft2+6X5vXcdmNHysL4EYRib
PSBIrhxzRSk4la/j4wiuDjfaH4RIuf5l7+O64NxOgH38CmzPqsg1LDOneQlskiwG
cEfo4tFdxPf0rDPXTyhCb7pLQaAmP6DgQiwNYboWvjWeuSVY+lQ2nx2GaUYp2Xei
dGi/mjHwh+wKa2JUbUdOVvzC1+rMKlEy8FxvNfDAacOu4BBcKnVQDDEUzbtSp7Pc
9VfS7B4KsCIPnlzqmdIMrNGZ8FbF2wmGIaXp21XvO9pT2O3ICh84zlddWQARAQAB
zStGaWxpcHBvIEFuZ2Vsb25pIDxpbmZvQGZpbGlwcG9hbmdlbG9uaS5jb20+wsGH
BBMBCAAxFiEEJQ3Ij2fQU9o+tz5RvES1qi02kWIFAmJtDkQCGwMECwkIBwUVCAkK
CwUWAgMBAAAKCRC8RLWqLTaRYqBAD/9KsHn18+7PYkrIkTEeKZWUUVPkgrbt2P8d
W0aMqkY82F3vhsfpxI9J0QPzrQquK5LKbqqDD7XH5c2RfJTyq6Jg+VmKB24ipW0M
hub8UnP692vnLJffoVmjOumO6Pbt4QjTGbD211TBKYDA9ubdT/GrGp+av0WYqe6L
5mCo9aQLD/6NHiClq5HOnsVn2zz3SLURC5cRo+r6qFDuhzrBhJwfhFZq9xJ3bYC2
LRTc4nNPmktvB1cXxoAr7bOWJ7nfjbkESuXejzYEeWOShnfKP4JGoJGf9RF9A/Lx
yWWTbLlLdTJPoaiZsI8R834kBh2JrZxtTQlxzNnw5ubpO0jtDToW4hZqvDnYwGJ+
7FRnQuzAVKtcoCh+9H6qwd1vytSfx66zesymDPiae03WTwLuGg7uHVNX36OcWHQY
7SLEQbHIrevluuIIY7lbvdTL+prRMpkIF2GzIKhnTQBl30yktl+QjttC37aJdTZt
LL6dExI/k+EKMvC3sR6tRt787c3CO7qqh8V657uaLCk79NadTZ3Ax9FWhqma7Gxn
lhJguiol/G50c9nCK2FqQZC7u0xuX7Y2TiQlRMy96gDBxR6OEIxlLyNKPlDnFuhr
djfXgvJS0q1f9edj1c4FBTw8MfhlQxygkzKps1+OaYrky/Ga4CiivI4zPZYz+PtG
riXI9+rRh87BTQRibQ5FARAAmCoVMh2PBQnGy1jw9JOYO3GWrGCJNpzRIA8/lPtC
Q83v7QMleg2nHAqfgvSPmlxzf8OgF/VqDbVGk6G7QIhToVJyW7UUUEMOxowovuNl
0TnbOUFedPMrJ88uViy7H5G/4jt6MIo0D9G54aA8qbdLlyL4FPuurUuuiUK+BVnl
JhgvcpFlOBJFV9X90nBpd/uplNh4ZhfXfTZODsgI9bwDzk5EyQfynJDr28A7fbbe
CCgOeOsKmmoM6hhwPyIdYMmuDiNJfJH4aZPSQWy8UaTw5/PEpHgvZQbwTyHiq8NQ
sj/5l7nKQp/HvpMHwyLlyrJho/jkkwaMJuDYN417u7lUIL67smYIZarGcAuORdo5
Hrg6XJ0WahLSx34p2ML1SiaTL7J8FB6tjEHHBwyOGC7dXt7iqXwE4tUqvJoKjVmo
2weAa2QHPguy9oHtJN62SGjbtuGd42YxlEUn7nIxVxhUHdW68hIpl97heKIMIrRW
j2g/2Ex3XzmtxLU3gGrhKnM3r0EyytxeDPq7eeyEHFsDwAlqbfUtnTg+7z4ygGXN
3rPCRRLKm9O96mtsNL9F0NTeVxXg0K9JtEfJKN9Glai1X40hJTjkg/7vYCteHuQC
ZI/+tehYf9/FPmD+4e5gTc8RAKjriVEM86P67xR9O94R5tUfV2Du8WmoPKVjzfSs
ZckAEQEAAcLBdgQYAQgAIBYhBCUNyI9n0FPaPrc+UbxEtaotNpFiBQJibQ5GAhsM
AAoJELxEtaotNpFiXjAQALxU+Q5KZ5hyBz5oeYF9vUhxx8Y3iQ0HtifXlH9+LC0J
Et35b8AOgQBqXpLwatwXvpbkOrlsw4XH8EIJ5Pj3zz8M429Lwkqn+UxoX8uqCm56
KLzvPZfGXrZOMmZnDA4DR8CHbGjhPhECL6Rc5oJRNxdkXVWHiz/3WQM3g9OAIsv1
fg+dRP7axFgf/pPAZaNlTzNPRHHyIPMBxXcP60BRTM2CNIUzVFMoH59s5wlpOeuA
1SMLWGdaUsGx5i4cjtnPWWFadaVeqd1hWAgQP4Yfjvjue8FVAeO+EArPJ69kdvec
h4lnoteFoLq4EsRELnxbltcvRiOAKoKsrbbm2rRlY/NUQk850zkQc8a/eXrTcPSx
onLXeWN5RpTPS4r3QjJujo63HsssFKpS31h8Xlni6w9C4rS6Ct8lMK6w50qZAmsE
JFNRrlQ0RzdEpdcXPz2PXwh4031ol5cWXJXmzZ/KaLib821hehCioy3pl1oh9AUj
6Ry7PyQ7tuMMLOvfJK5rWH/vWyCxW4OYqBJrpHwrDIyPa8dH7TW8DdqZy+qrO+u6
liGgWdoeRBQSXMRk8G54nOzK/xyH2VhuWNZc3W6fx8UQg3H0I1Ee7uUtlPaH8+Lv
Ex7QcN0xZ61kAerEVIykkg9a+ZfHevmBR+69Za7LgVqk7yTevkRA3zp5jhA8rHKf
=p9Uk
—–END PGP PUBLIC KEY BLOCK—–

perchè no?

Non sei ancora iscritto alla newsletter?

ogni lunedì mattina

News dai mercati tradizionali, dal mondo crypto, notizie flash. Tutto ciò che ti serve in una sola email, gratis.

⭐⭐⭐⭐⭐ +4000 investitori iscritti

Ricevi informazioni

Il corso che stai cercando attualmente non è disponibile.
Compila il form per ricevere informazioni in anteprima e scoprire le offerte a te riservate

Ricevi informazioni

Il corso che stai cercando attualmente non è disponibile.
Compila il form per ricevere informazioni in anteprima e scoprire le offerte a te riservate