Multiplo Price/cash flow e come interpretarlo

In passato ti ho già parlato di multipli di mercato (o multipli di borsa), oggi ti parlerò del price cash flow, un multiplo che ci dà informazioni sulla politica di investimento di una società.

L’indicatore prezzo/flusso di cassa, indicato anche con PCF (price cash flow) è dato dal rapporto tra il prezzo (meglio utilizzare capitalizzazione di mercato*) ed il cash flow, ossia la somma degli utili più gli ammortamenti (a volte qualcuno ci fa rientrare anche gli accantonamenti).

Quindi al numeratore troviamo il prezzo dell’azione (o dell’indice) ed al denominatore il flusso di cassa prodotto per azione (somma tra gli utili e gli ammortamenti). Al numeratore potremmo utilizzare anche il prezzo invece che la capitalizzazione di mercato, ma poi dovremmo dividere il denominatore per le azioni in circolazione. E’ un passaggio in più che possiamo evitarci.

Esempio

Il capitale sociale della società Delta è suddiviso in 10.000 azioni. Dal bilancio di esercizio del 2000 risulta: Utile = € 5.000; Ammortamenti = € 10.000; Accantonamenti = € 4.000. Dal listino di Borsa risulta un prezzo di € 5; per le azioni della Delta. Pertanto, P/CFO = 5 / [ (5.000 + 10.000 + 4.000) x / 10.000] = 2,63.

Potremmo evitare questi passaggi andando a calcolare 50000/19000=2.63

Come interpretarlo

N.B. va utilizzato in relazione ad altri multipli.

• P/CF elevato = indica possibile sopravvalutazione della società
• P/CF basso = indica possibile sottovalutazione della società

Che cos’è l’ammortamento

L’ammortamento può essere definito come il contributo degli impianti alla formazione dei ricavi.

Ipotizziamo che la società acquisti un impianto sostenendo un costo, per esempio di 1000 euro.

In primo luogo la società deve pagare l’impianto e può farlo in differenti modi come, per esempio l’utilizzo della liquidità in cassa oppure la contrazione di un debito.

Nel primo caso quindi l’azienda ha un uscita di cassa appunto per 1000€ che andranno a ridurre per esempio la sua liquidità in bilancio e nello stesso tempo iscriverà nell’attivo del suo stato patrimoniale l’impianto per un valore di 1000€.

Nell’ipotesi in cui essa contragga invece un debito si avrà l’iscrizione del debito nel passivo dello stato patrimoniale, ossia tra i debiti, dell’importo del debito stesso, ossia 1000€ e contestualmente l’iscrizione nell’attivo del valore dell’impianto ossia 1000€.

In secondo luogo l’azienda può ripartire il costo sostenuto in più esercizi, ossia può ammortizzare l’impianto nell’arco di più anni, imputando a ciascuno di essi una parte dell’investimento iniziale (1000€).

L’ammortamento esprime appunto questa quota annua, ossia il contributo annuo dell’impianto alla vita aziendale. La quota di ammortamento nel C.E. ogni anno, tuttavia non dà luogo a un’altra uscita di cassa, appunto perché l’impianto è stato già pagato al momento dell’acquisto.

Ovviamente, poiché la quota di ammortamento imputata come costo è solo un costo figurativo e poiché riduce l’utile lordo, attenuando l’onere fiscale, l’ammortamento confluisce in bilancio al passivo in un fondo (fondo ammortamento) che altro non è che una riserva di liquidità che sarà impiegata nel futuro in altri investimenti.

In un arco pluriennale la politica degli investimenti attuata dall’azienda “x” si tradurrà in:

  • risparmio fiscale
  • liquidità in bilancio utilizzabile per ulteriori investimenti
  • disponibilità di impianti produttivi nuovi che a loro volta consentono di produrre con tecnologie più moderne, riducendo i costi di produzione e aumentando i margini reddituali.

Per non penalizzare le società con elevati tassi di investimento e quindi di ammortamento, assume grande rilievo l’analisi di questo indicatore: infatti spesso un elevato P/E può forviare le aspettative dell’investitore poiché può dipendere proprio da un intenso programma di investimenti per il rinnovo degli impianti e per il loro potenziamento, programma che nel breve periodo penalizza la redditività aziendale. Un basso PCF quindi può fornire interessanti indicazioni nella selezione degli investimenti azionari.

Esempio

Immaginiamoci due aziende attive nello stesso settore e con lo stesso fatturato annuo. Assumiamo per comodità che abbiano lo stesso prezzo, la stessa gestione finanziaria e la stessa incidenza fiscale.

L’azienda A persegue una strategia aziendale di breve termine, finalizzata alla massimizzazione del profitto: a questo scopo ha programmato bassi investimenti e quindi sul suo conto economico ogni anno graveranno bassi ammortamenti (20 euro) che danno luogo ad un reddito operativo di 60. Sommando il contributo della gestione finanziaria si perviene quindi a un utile lordo di 70 euro. Dopo il pagamento di tasse per 28 euro l’azienda consegue un utile netto per azione di 42 euro e un cash flow di 62 euro.

L’azienda B invece è più orientata al medio termine e ha programmato per i successivi 5 anni un intenso piano di investimenti tecnici per rinnovare gli impianti.

A parità di margine lordo rispetto all’azienda concorrente, essa ogni anno deve sopportare per esempio il peso di 35 euro di ammortamenti che determinano un reddito operativo di 45 euro, il 25% in meno rispetto all’azienda A.

A parità di gestione finanziaria l’utile lordo sale a 55 euro, il 21.4% in meno rispetto alla società concorrente. Nello stesso tempo tuttavia, in considerazione della stessa incidenza fiscale, l’azienda B pagherà il 21.4% in meno di tasse e avrà un utile netto di 33 euro.

Il P/E di A è di 23.81 quello di B è di 30.30, se un investitore non avesse posto maggiore attenzione al PCF (price cash flow) probabilmente avrebbe preferito investire nell’azienda A che presenta un P/E inferiore, ma che avrebbe evidenziato limiti di crescita a causa del suo ritardo tecnologico nelle fasi produttive.

Questi indici hanno generalmente contenuti informativi validi per tutte le tipologie di società anche se, tuttavia, possono essere maggiormente utili se adattati alle singole realtà settoriali. Per le imprese industriali il PCF ha un contenuto particolarmente rilevante.

PCF per banche ed assicurazioni

Nel caso delle compagnie assicurative e delle banche non ci si riferisce agli ammortamenti relativi agli impianti di produzione, ma soprattutto agli accantonamenti alle riserve tecniche e ai fondi di svalutazione che possono risultare eccessivi rispetto alle effettive esigenze.

Per quanto appena detto è utile valutare, anche per le compagnie assicurative e le banche, il PCF, dove il cash flow è dato da:

+utile netto

+accantonamenti alle riserve

=cashflow

Condividi:

Condividi:

Il Caveau Finanziario di Filippo Angeloni

Ecco come puoi accrescere subito gratis la tua Educazione Finanziaria con +5 ore di lezioni in continuo aggiornamento

4,8/5 ⭐⭐⭐⭐⭐
Feedback dei Clienti “Eccezionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Impronta digitale 250D C88F 67D0 53DA 3EB7 3E51 BC44 B5AA 2D36 9162

 

url –> https://www.filippoangeloni.com/public_key.gpg

 

—–BEGIN PGP PUBLIC KEY BLOCK—–

xsFNBGJtDkMBEADw+w6eMmMqM4ee2msrLNNhQvXaUO9jAZYixKUwryreRJPISxLy
cyYrDFtZ9Oywu8aIzyFQm3mQYp+m78z+X0oGWFVjGGsKbTf15aZvBbjaRouUvHJh
uAKIn2+t/F5xmEtQrlX/6ovQexqc/GogcRPY9XZ93P5rltkGPiXlagLR0+5b6Kux
1ukBHSZbKxmpt7ezoQH4haN/UYIq2n9h3VR+qFz9W90pqDfCnI7Tr773oLYg1eYN
8p9GvXTiHt5N3PXJnCCAGa3ECeY6r1SFHmH4H5bksw14omDJD7asTabKOkUgdQuy
B6LRX2RMzQINrC1R4rnLwZMVEoDg0O0idQXCjgIk6ky1zyjTBU4XBDZZ8mBZGlJT
xAzEEDpq0aXNHmjZ51fu30K3tXNkmyurpLFiAyehyft2+6X5vXcdmNHysL4EYRib
PSBIrhxzRSk4la/j4wiuDjfaH4RIuf5l7+O64NxOgH38CmzPqsg1LDOneQlskiwG
cEfo4tFdxPf0rDPXTyhCb7pLQaAmP6DgQiwNYboWvjWeuSVY+lQ2nx2GaUYp2Xei
dGi/mjHwh+wKa2JUbUdOVvzC1+rMKlEy8FxvNfDAacOu4BBcKnVQDDEUzbtSp7Pc
9VfS7B4KsCIPnlzqmdIMrNGZ8FbF2wmGIaXp21XvO9pT2O3ICh84zlddWQARAQAB
zStGaWxpcHBvIEFuZ2Vsb25pIDxpbmZvQGZpbGlwcG9hbmdlbG9uaS5jb20+wsGH
BBMBCAAxFiEEJQ3Ij2fQU9o+tz5RvES1qi02kWIFAmJtDkQCGwMECwkIBwUVCAkK
CwUWAgMBAAAKCRC8RLWqLTaRYqBAD/9KsHn18+7PYkrIkTEeKZWUUVPkgrbt2P8d
W0aMqkY82F3vhsfpxI9J0QPzrQquK5LKbqqDD7XH5c2RfJTyq6Jg+VmKB24ipW0M
hub8UnP692vnLJffoVmjOumO6Pbt4QjTGbD211TBKYDA9ubdT/GrGp+av0WYqe6L
5mCo9aQLD/6NHiClq5HOnsVn2zz3SLURC5cRo+r6qFDuhzrBhJwfhFZq9xJ3bYC2
LRTc4nNPmktvB1cXxoAr7bOWJ7nfjbkESuXejzYEeWOShnfKP4JGoJGf9RF9A/Lx
yWWTbLlLdTJPoaiZsI8R834kBh2JrZxtTQlxzNnw5ubpO0jtDToW4hZqvDnYwGJ+
7FRnQuzAVKtcoCh+9H6qwd1vytSfx66zesymDPiae03WTwLuGg7uHVNX36OcWHQY
7SLEQbHIrevluuIIY7lbvdTL+prRMpkIF2GzIKhnTQBl30yktl+QjttC37aJdTZt
LL6dExI/k+EKMvC3sR6tRt787c3CO7qqh8V657uaLCk79NadTZ3Ax9FWhqma7Gxn
lhJguiol/G50c9nCK2FqQZC7u0xuX7Y2TiQlRMy96gDBxR6OEIxlLyNKPlDnFuhr
djfXgvJS0q1f9edj1c4FBTw8MfhlQxygkzKps1+OaYrky/Ga4CiivI4zPZYz+PtG
riXI9+rRh87BTQRibQ5FARAAmCoVMh2PBQnGy1jw9JOYO3GWrGCJNpzRIA8/lPtC
Q83v7QMleg2nHAqfgvSPmlxzf8OgF/VqDbVGk6G7QIhToVJyW7UUUEMOxowovuNl
0TnbOUFedPMrJ88uViy7H5G/4jt6MIo0D9G54aA8qbdLlyL4FPuurUuuiUK+BVnl
JhgvcpFlOBJFV9X90nBpd/uplNh4ZhfXfTZODsgI9bwDzk5EyQfynJDr28A7fbbe
CCgOeOsKmmoM6hhwPyIdYMmuDiNJfJH4aZPSQWy8UaTw5/PEpHgvZQbwTyHiq8NQ
sj/5l7nKQp/HvpMHwyLlyrJho/jkkwaMJuDYN417u7lUIL67smYIZarGcAuORdo5
Hrg6XJ0WahLSx34p2ML1SiaTL7J8FB6tjEHHBwyOGC7dXt7iqXwE4tUqvJoKjVmo
2weAa2QHPguy9oHtJN62SGjbtuGd42YxlEUn7nIxVxhUHdW68hIpl97heKIMIrRW
j2g/2Ex3XzmtxLU3gGrhKnM3r0EyytxeDPq7eeyEHFsDwAlqbfUtnTg+7z4ygGXN
3rPCRRLKm9O96mtsNL9F0NTeVxXg0K9JtEfJKN9Glai1X40hJTjkg/7vYCteHuQC
ZI/+tehYf9/FPmD+4e5gTc8RAKjriVEM86P67xR9O94R5tUfV2Du8WmoPKVjzfSs
ZckAEQEAAcLBdgQYAQgAIBYhBCUNyI9n0FPaPrc+UbxEtaotNpFiBQJibQ5GAhsM
AAoJELxEtaotNpFiXjAQALxU+Q5KZ5hyBz5oeYF9vUhxx8Y3iQ0HtifXlH9+LC0J
Et35b8AOgQBqXpLwatwXvpbkOrlsw4XH8EIJ5Pj3zz8M429Lwkqn+UxoX8uqCm56
KLzvPZfGXrZOMmZnDA4DR8CHbGjhPhECL6Rc5oJRNxdkXVWHiz/3WQM3g9OAIsv1
fg+dRP7axFgf/pPAZaNlTzNPRHHyIPMBxXcP60BRTM2CNIUzVFMoH59s5wlpOeuA
1SMLWGdaUsGx5i4cjtnPWWFadaVeqd1hWAgQP4Yfjvjue8FVAeO+EArPJ69kdvec
h4lnoteFoLq4EsRELnxbltcvRiOAKoKsrbbm2rRlY/NUQk850zkQc8a/eXrTcPSx
onLXeWN5RpTPS4r3QjJujo63HsssFKpS31h8Xlni6w9C4rS6Ct8lMK6w50qZAmsE
JFNRrlQ0RzdEpdcXPz2PXwh4031ol5cWXJXmzZ/KaLib821hehCioy3pl1oh9AUj
6Ry7PyQ7tuMMLOvfJK5rWH/vWyCxW4OYqBJrpHwrDIyPa8dH7TW8DdqZy+qrO+u6
liGgWdoeRBQSXMRk8G54nOzK/xyH2VhuWNZc3W6fx8UQg3H0I1Ee7uUtlPaH8+Lv
Ex7QcN0xZ61kAerEVIykkg9a+ZfHevmBR+69Za7LgVqk7yTevkRA3zp5jhA8rHKf
=p9Uk
—–END PGP PUBLIC KEY BLOCK—–

Complimenti! 🚀

Ti è arrivata un’email di conferma .
Vai subito a leggerla!
(controlla casella spam e promozioni se non la trovi)

Ricevi informazioni

Il corso che stai cercando attualmente non è disponibile.
Compila il form per ricevere informazioni in anteprima e scoprire le offerte a te riservate

Ricevi informazioni

Il corso che stai cercando attualmente non è disponibile.
Compila il form per ricevere informazioni in anteprima e scoprire le offerte a te riservate